Comunicazione Inizio Lavori DPR 380/2001, art.6 comma 2, lett. a,b,c,d,e

Comunicazione di inizio lavori

 

La COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI   deve essere inoltrata,  per la realizzazione degli interventi di edilizia libera, disciplinati dall’art. 6, comma 2, lettere a) – b) – c) - d) – e)  del D.P.R. n. 380/2001 e più precisamente:

a)      gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b) del D.P.R. 380/2001, ivi compresa l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell’edificio, non comportino aumento del numero delle unità immobiliari e non implichino incremento dei parametri urbanistici;

b)      le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni;

c)       le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l’indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;

d)      i pannelli solari, fotovoltaici e termici, senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;

e)      le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

Alla comunicazione, devono essere allegate le autorizzazioni eventualmente obbligatorie previste dalle normative di settore, unitamente alla copia dell'atto di proprietà o di altro documento che dimostri la legittimazione a comunicare  l'esecuzione delle opere, o autocertificazione resa nelle forme di legge.

Per gli i interventi di cui alla lettera a), nella comunicazione deve essere indicato il nominativo dell’impresa esecutrice delle opere, e deve essere allegata  una relazione tecnica provvista di data certa e corredata degli opportuni elaborati progettuali, a firma di un tecnico abilitato, il quale dichiari preliminarmente di non avere rapporti di dipendenza con l’impresa né con il committente e asseveri, sotto la propria responsabilità, che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati e ai regolamenti edilizi vigenti e che per essi la normativa statale e regionale non prevede il rilascio di un titolo abilitativo.

La presentazione della COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI  dà titolo per il contestuale inizio dei lavori.

Si richiede, altresì, la presentazione allo Sportello Unico, della comunicazione di fine lavori, corredata, nei casi previsti dalle vigenti disposizioni, dalla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, nel termine di cui all’art. 34 – quinquies, comma 2, lettera b9 del D.L. 10/01/2006 n. 4, convertito, con modificazioni, nella Legge 9/03/2006 n. 80.

AttachmentSize
Comunicazione Inizio Lavori lett. b, c, d, e.pdf276.84 KB
Comunicazione_Inizio_Lavori_lett._a[1].pdf288.33 KB